2 Comments

  1. Sergio Manera
    Novembre 18, 2020 @ 7:11 am

    Mi sembra una cosa ovvia. Però se Marco reinveste ogni anno il 5% maturato da un’altra parte con lo stesso interesse, otterrà la stessa somma finale di Laura. Mica si può pensare che lasci 25 anni sul conto tutti quei soldi.

    Reply

  2. blogfinanziario
    Novembre 18, 2020 @ 5:27 pm

    Buonasera Sergio e grazie per il commento! Marco in questo esempio, volutamente esasperato, rappresenta quella nutrita fetta di investitori che preferiscono ricevere un flusso cedolare (mediante obbligazioni, fondi a cedola, o certificate con stacco cedola) che poi vengono semplicemente spesi o destinati ad altro; il messaggio che volevo far passare è che, se non strettamente necessario, il flusso cedolare non reinvestito, nel lungo periodo, si rivela poco efficace in termini di rendimento complessivo dell’investimento. Buona serata!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.