Il fondo sovrano norvegese ha tanto da insegnarci

Voglio parlarvi di due fatti apparentemente non collegati.
Il primo è la notizia che nel 2017 la Norvegia è stata dichiarata la Nazione dove si vive meglio, miglior Paese al mondo per qualità di vita e benessere (l’Italia è molto in basso in questa classifica, ma questa è un’altra storia!).

Ebbene non tutti sanno che la Norvegia detiene un fondo sovrano pubblico di Investimento finalizzato a salvaguardare questo benessere per le future generazioni e che il valore di tale fondo è attualmente pari a circa 845 Miliardi di Euro, un valore enorme. Ci torneremo tra poco.


La seconda notizia della quale voglio parlarvi è il recente crollo delle borse azionarie che, nelle ultime settimane hanno fatto registrare un brusco ritorno alla volatilità e cali che hanno raggiunto picchi del 10%.


Voi direte: che relazione c’è tra queste due notizie?
Ci stiamo arrivando…
La tanto temuta, ancorché perfettamente normale e fisiologica volatilità dei mercati, che a breve verrà seguita da enormi titoloni dei mass media che presagiranno cataclismi finanziari inenarrabili, porterà, come avviene da 2 secoli a questa parte, all’ingenerarsi di emotività, per non dire paura e panico negli investitori medi con 2 risultati: 1. vendite sfrenate e 2. fuga verso conti correnti e liquidità (promettendo a se stessi che mai più ci faremo convincere a comprare questi maledetti strumenti azionari). Lasceremo i nostri risparmi sui conti correnti pronti a farsi sbranare dall’Inflazione (che sta tornando a crescere).
Adesso torniamo al fondo norvegese, ribadendo il fatto che trattasi della nazione con il miglior benessere al mondo. La strategia di investimento, trattandosi di fondo pubblico e trattandosi di Nazione seria e democratica, è tranquillamente consultabile online. Visto che è un fondo che ha l’enorme responsabilità di salvaguardare il benessere delle future generazioni, secondo voi, deterrà una componente azionaria al proprio interno? ASSOLUTAMENTE NO, direte voi, e che sono pazzi?
ASSOLUTAMENTE SI, vi dico io!
E in che percentuale? il 5% ? Il 10% ? il 20% ? Acqua, acqua…
La percentuale è del 65% !!!


Il 65% del fondo sovrano norvegese, finalizzato a salvaguardare il futuro delle prossime generazioni, è composto da MALEDETTI STRUMENTI AZIONARI !!!
E dove è il trucco ? Vi chiederete voi?
Il trucco è uno soltanto, e lo possiamo chiamare in due modi: ORIZZONTE TEMPORALE DELL’ INVESTIMENTO o più semplicemente TEMPO!

L’orizzonte temporale di questo investimento è decisamente lungo, vista la finalità; e nel lungo periodo, tutte queste correzioni e nervosismi azionari, vengono SEMPRE riassorbiti; e se il portafoglio è ben diversificato e ben gestito, i ritorni sono sempre SENSAZIONALI ! Ad una sola condizione però: di non lasciarci travolgere dall’emotività e dal desiderio sconsiderato di pretendere di battere il mercato vendendo ai massimi e comprando ai minimi, perché non c’è storia: il mercato vincerebbe sempre!

Per cui a chi cerca una soluzione di investimento finalizzata: alla propria pensione o al futuro dei propri figli, ma anche ad orizzonti più corti; non abbiate paura di seguire i consigli di professionisti qualificati che vi consiglieranno di diversificare l’investimento; se vi suggeriranno di inserire una più o meno grande percentuale di strumenti azionari, lo faranno per il vostro bene. Guardate l’immagine con l’andamento dello stesso indice azionario S&P americano dal 1900 ad oggi e vi renderete conto che non esiste investimento migliore.
Chiudo con una frase celebre di Warren Buffett: ” I MERCATI FINANZIARI SONO UNO STRUMENTO PER TRASFERIRE DENARO DAGLI IMPAZIENTI AI PAZIENTI.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.